SAILS THIS SUMMER | Act Now For Summer Delivery
REQUEST A QUOTE

Would you like a North Sails Expert to call you? Just leave us your number and a short message we will direct the inquiry to the right person to help. We promise to call as quickly as possible, but at some times we may be out sailing. Looking for a quote? Please use the request a quote tab above.

Let's Talk
Sending

Find My Expert

Please search by name or location to find your local North Sails Expert.

Search
Generic filters
Filter by Custom Post Type

Find My Loft

Find your local loft below.

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type

Are you looking for something you can’t find on our web site? Do you need product information or help with a sail? Just send us a message and we will respond promptly.

Request for Info
Sending

Are you ready to buy? Would like to learn more about products and prices? Please fill in the forms below and we will have your local North Sails Expert create a custom sail proposal for you.

Request a Quote
Sending

Manutenzione delle vele

Suggerimenti per la manutenzione delle vele

Evitare sterzate prolungate delle vele.Le sterzate e gli svolazzamenti della balumina possono ridurre anzitempo le prestazioni delle vele.Ridurre la navigazione controvento con vele svolazzanti.Dopo aver issato le vele, tagliare prontamente e navigare in modo che le vele si riempiano e non sterzino.

Regolare la cima della balumina per evitare che la balumina svolazzi (tensione di poco superiore a quella necessaria per arrestare lo svolazzamento).La tensione necessaria cambia in base all’aumento del vento e alla regolazione delle scotte del fiocco.Non applicare una tensione eccessiva alla cima della balumina: se la balumina si aggancia, allentarla.La posizione corretta dei carrelli del genoa evita la sterzata della balumina sul genoa.

Utilizzare le vele nel range di vento previsto.Se non si è a conoscenza dei range di vento consigliati per le vele in uso, contattare il proprio velaio North.

Evitare contatti superflui fra vele e armamenti verticali.Evitare il rilascio tardivo della scotta del genoa sulla mura.L’avvolgimento della balumina in senso opposto rispetto alla punta della crocetta sopravento causa la deformazione della balumina e la possibile lacerazione della vela.

Per evitare sfregamenti, coprire le terminazioni della crocetta e verificare l’assenza di coppiglie spaccate esposte, coppiglie o altri bordi taglienti nell’area di albero, prua, draglie e arridatoi.Questi elementi potrebbero sfregare contro le vele e/o lacerarle.

Verificare la presenza di ulteriori rinforzi sulle aree delle vele a elevato sfregamento.Le patch di rinforzo per crocette su rande e genoa sovrapposte, così come le protezioni antisfregamento nei punti di contatto fra vele di prua e candelieri e radar montati sull’albero, consentono di aumentare la vita utile delle vele.

Scendendo dalla barca, allentare la drizza del fiocco, la drizza di randa e alafuori per evitare tensionamento di base e inferitura permanente.Inoltre, allentando la tensione delle stecche è possibile ridurre la deformazione delle relative terminazioni.

Limitare l’esposizione al sole per periodi prolungati.I raggi UV sono tra i principali elementi che influiscono negativamente sulle vele.Gli avvoglifiocco dei genoa devono essere dotati di protezioni UV su base e balumina.In caso di conservazione della randa nel boma, verificare che sia sempre coperta durante i periodi di inutilizzo.

Risciacquare le vele con acqua fresca e asciugarle completamenteprima di conservarle per evitare la formazione di muffa e le perdite di colore negli spinnaker.Risciacquare i raccordi con acqua fresca per prevenire la corrosione.Conservare le vele asciutte in ambienti ben ventilati.La verifica dell’asciugatura delle vele è un elemento tanto importante quanto il risciacquo iniziale.Le vele bagnate creano problemi di umidità.

Non piegare le vele nella stessa linea di piegatura per evitare che le piccole pieghe diventino permanenti.

Rimuovere prontamente le macchie di muffa sulle vele in poliestere, Spectra/Dyneema o Vectran.Utilizzare una soluzione sbiancante delicata per uso domestico con acqua e un panno morbido, quindi risciacquare accuratamente.NON USARE SBIANCANTE SU VELE IN NYLON, ARAMIDE O LAMINATO.

Per rimuovere le macchie di olio/grasso, usare Simple Green e un pennello morbido, quindi risciacquare.Al termine, pulire con sapone delicato e risciacquare per eliminare completamente il Simple Green dalle vele.Non applicare una forza eccessiva durante la pulizia, poiché ciò potrebbe danneggiare le vele.Non è sempre possibile rimuovere completamente tutte le macchie.

Spesso è difficile rimuovere le macchie di ruggine.Consigliamo di contattare il Servizio Assistenza North certificato per il trattamento.Anche in caso di impossibilità di risoluzione completa del problema, assicuriamo il ripristino della funzionalità dell’area interessata.

Risciacquare con regolarità le cerniere delle borse per vele o lubrificarle con spray al silicone.

Applicare patch agli strappi minori quanto prima possibile mediante PSA.Non utilizzare nastro adesivo.

Verificare diverse volte durante la stagione la presenza di piccoli strappi nelle vele sottovento in nylon/poliestere.Individuando i piccoli fori in modo tempestivo è possibile evitare che diventino grandi squarci.

Applicare spray lubrificante sul nastro dell’inferitura su genoa e rande durante lo scivolamento sulle rotaie (lubrificante Mclube).In questo modo è possibile mantenere pulite le rotaie e semplificare issaggio e bagnaggio.

Verificare la presenza di schegge nelle stecche.Sostituire le stecche con schegge o applicare nastro per fare in modo che le schegge non danneggino le vele.

Verificare che i garrocci dell’inferitura e gli altri materiali siano fissati in modo stabile alla vela.

Verificare l’integrità delle cuciture.I raggi UV possono danneggiare rapidamente determinati fili.

Fare ispezionare le vele da un esperto dell’assistenza North Sails Certificata almeno una volta per ogni stagione.Attraverso controlli regolari è possibile evitare l’aggravamento di piccoli problemi.Inoltre, è possibile richiedere al loft locale la creazione di un kit di riparazione delle vele da bordo per le vele in uso.

Mantenere un registro delle vele.Fotografando le vele con cadenza regolare e registrando le ore di utilizzo, gli utenti e i velai potranno valutare gli inventari delle vele su base stagionale.Inoltre, è possibile digitalizzare le fotografie delle vele e analizzarle tramite il software SailScan di North.Contattare i rappresentanti North partecipanti all’iniziativa per maggiori informazioni.

Manutenzione delle vele 3DL/3Di

La manutenzione delle vele 3DL/3Di consente di sfruttare al meglio il proprio investimento.Oltre ai suggerimenti di cui sopra, seguono ulteriori consigli di manutenzione delle vele per ottimizzarne durata e prestazioni.Anche se la superficie delle vele 3DL e 3Di è anti muffa, le muffe potrebbero diventare un problema in caso di conservazione delle vele bagnate.È possibile prevenire la formazione della muffa risciacquando entrambi i lati delle vele con acqua fresca e asciugando le vele prima della conservazione.Risciacquare anche i materiali.Negli yacht di grandi dimensioni, issare o srotolare le vele in condizioni di vento scarso o assente fino all’asciugamento completo, quindi riarrotolarle o conservarle.Per evitare danni dovuti ai raggi UV, non asciugare le vele collocandole alla luce solare diretta.NON PULIRE LE VELE 3D CON SBIANCANTI: QUESTA OPERAZIONE POTREBBE DANNEGGIARE IL LAMINATO.Non conservare le vele in presenza di tensione sulle stecche.Allentare o rimuovere le stecche in caso di conservazione prolungata.Suggeriamo di allentare le stecche lasciandole nelle tasche in modo da mantenere le posizioni corrette.

Riparazioni delle vele 3Di/3DL

Anche se è consigliabile rivolgersi ai centri di assistenza certificati North Sails per la riparazione delle vele 3Di o 3DL danneggiate, è possibile effettuare riparazioni temporanee con PSA incollati.È possibile effettuare gran parte delle riparazioni minori usando uno dei tre materiali disponibili presso i centri di assistenza NS:

Tessuto per bandiere (detto “retro adesivo”) per l’applicazione di patch su piccoli strappi di elementi non portanti

Cuben fiber, disponibile in nastri e fogli per la riparazione su elementi portanti

PSA per 3Di, disponibile in fogli piccoli nei centri di assistenza North Sails

Per le riparazioni temporanee, selezionare il PSA idoneo e attenersi alla procedura seguente:

Pulire l’area con un solvente (acetone o alcol denaturato) e lasciarla asciugare.

Tagliare la patch in modo che i bordi arrivino leggermente oltre lo strappo.

Rimuovere la protezione di carta e applicare la patch.

Applicare pressione sfregando l’intera patch con il lato lucido del rivestimento di carta.Il fissaggio della patch è direttamente proporzionale allo sfregamento.

Le riparazioni a bordo sono da considerarsi temporanee: rivolgersi a un centro di assistenza North Sails il prima possibile.Per assistenza sulle riparazioni più grandi o se non si conosce il PSA adatto alla riparazione, contattare un rappresentante North Sails.